Un pò di Storia

door La Trattoria Tharros, collocata all'interno del CIV (centro integrato di via) di via Jori, l'elegante boulevard alberato del ponente genovese, ha iniziato la sua attività sotto l'attuale gestione nel 1986, portando avanti una tradizione più che centenaria. Il locale ha infatti la sua sede in una delle più antiche palazzine di Certosa, la parte vecchia di Rivarolo. E' documentato che lo stabile è stato costruito a cavallo tra il XV° e il XVI° secolo (come rivelano anche i vari archi presenti al suo interno oltre a un’antica chiave da muro in ferro recentemente venuta alla luce in seguito a importanti lavori di ristrutturazione Vedi ) per ospitare una locanda o forse meglio una stazione di cambio (i due appartamenti al piano superiore, ora indipendenti, sino al secolo XIX° erano collegati al piano terra tramite una scala interna ed erano destinate al riposo degli ospiti di passaggio). Come ristorante le notizie certe risalgono alla metà del XIX° secolo, quando prima sotto il nome di “Ostaia do Bacciccia” poi sotto quello di "Lasagnà" inizia un'attività che lo renderà per anni locale rinomato.

ingresso Purtroppo alla fine degli anni settanta del novecento alcune gestioni decisero di cancellare la storica denominazione, con la conseguenza di gettare nell'oblio una tradizione gloriosa che sarebbe vissuta solo nella memoria dei più anziani.

Oggi

salainferiore Attualmente la gestione è condotta da Olga ed Enrico Perisi che, viste le origini della famiglia, hanno deciso di attuare un felice connubio tra cucina sarda e genovese, con una particolare predilezione per i piatti di mare.

astici Vengono infatti proposti piatti caratteristici della cucina sarda come la bottarga di muggine, i malloreddus (i famosi gnocchetti di semola sardi), la fregola (un particolare tipo di pasta artigianale), le lumache unitamente ai liguri come le trofiette al pesto. Seguendo la stagionalità si possono poi gustare pietanze a base di agnello, funghi e carciofi. Non si usa pesce allevato, quindi i piatti di pesce variano in base al pescato giornaliero, rigorosamente fornito da attestazione di tracciabilità.



salasuperiore Su prenotazione è poi possibile avere stuzzicanti preparazioni, come il maialino arrosto, la zuppa gallurese, l'aragosta e, grazie alla duttilità e maestria di Olga (che, oltre a preparare la pasta fresca confeziona un'ampia varietà di prodotti, dalle olive al liquore di mirto), qualsiasi altro piatto intrighi la fantasia del cliente.




wine La carta dei vini, anche se non vastissima, è adeguata alle proposte gastronomiche della casa. La Trattoria Tharros, situata in via Jori al 124 rosso, conta 35 coperti disposti su due sale ed è aperta tutti i giorni escluso il martedì non festivo. Sono accettate tutte le carte di credito ed il bancomat.